Sei un nuovo utente ?

IN REGIONE

Interventi Puc: possibilità di trasformazione della destinazione alloggi da vendita a locazione
4 Marzo 2016 
È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria n. 58 del 18 novembre 2015 la Deliberazione della Giunta Regionale 19 ottobre 2015, n. 1214, avente ad oggetto ”Interventi di edilizia residenziale sociale destinati alla vendita, realizzati nell’ambito dei Programmi di Riqualificazione Urbana, approvati ai sensi della L.R. 11 aprile 1997, n. 13 - Trasformazione di uno o più alloggi in locazione a termine – Determinazioni”.
Con le delibere n. 337 del 15 aprile 2013 e n. 103 del 10 febbraio 2014 la Giunta regionale aveva già assunto alcune determinazioni in merito agli interventi sperimentali nel campo della bioarchitettura e del risparmio energetico realizzati, con contributo pubblico, nell’ambito dei “Piani triennali per l’edilizia residenziale 2004-2006 e 2008-2010” e del “Piano regionale di edilizia abitativa”.
In particolare, tenendo conto delle richieste pervenute da alcuni operatori, con i suddetti provvedimenti la Regione aveva concesso la possibilità di gestire gli interventi in maniera più flessibile ed aderente alle mutate esigenze del mercato, destinando gli alloggi non ancora prenotati non solo alla vendita, come originariamente previsto, ma anche alla locazione a termine ad otto anni.
Successivamente un’analoga richiesta è giunta alla Regione da parte di alcuni operatori che hanno realizzato, ugualmente con contributo pubblico, interventi di edilizia residenziale sociale da destinare alla vendita nell’ambito dei Programmi di Riqualificazione Urbana, approvati ai sensi della L.R. 11 aprile 1997, n. 13.
Tenuto conto che la domanda di tali alloggi ha subito, nel tempo, una forte flessione a causa, essenzialmente, della crisi economica che ha portato una diffusa impossibilità di sostenere l’onere economico dell’acquisto di un’abitazione, la Giunta regionale ha ritenuto di dover aderire alle istanze ricevute consentendo appunto che gli alloggi di edilizia residenziale sociale originariamente destinati alla vendita possano, in alternativa, essere destinati dai relativi operatori alla locazione a termine, per un periodo di tempo non inferiore a otto anni.
La modifica della destinazione di uno o più alloggi da vendita a locazione a termine, dovrà essere effettuata sulla base di quanto previsto nell’allegato A) alla Deliberazione della Giunta Regionale.
Inoltre con il provvedimento in esame viene prorogato di 12 mesi il termine per pervenire alla vendita degli alloggi, già fissato in due anni dalla data di ultimazione dei lavori, al fine di favorire i potenziali acquirenti che, dovendosi rivolgere agli istituti di credito, spesso scontano tempi molto lunghi per ottenere l’assenso alla finanziabilità dell’operazione.
Da sottolineare, infine, che la modifica di destinazione da vendita a locazione a termine può essere richiesta dall’operatore alla Regione:
o    per tutti gli alloggi facenti parte dell’intervento, entro sei mesi dalla data di ultimazione dei lavori;
o    solo per gli alloggi che dovessero risultare invenduti nell’ambito del periodo stabilito per l’individuazione degli acquirenti (tre anni dalla data di ultimazione dei lavori).
Si riporta il testo della DGR n. 1214/2015 con il relativo allegato A).